Il Territorio

Nel cuore dello splendido scenario del Parco Nazionale dei Sibillini, incastonato fra le montagne, si erge Montefortino, centro di particolare bellezza sia sotto il profilo architettonico che per il paesaggio naturalistico. Il suo centro storico di epoca medioevale è, infatti, un balcone panoramico su gradevoli valli fino agli irti pendii dei monti che chiudono l’orizzonte. Un luogo suggestivo e leggendario, ma anche permeato di soffusa religiosità.

Il paese fronteggia il massiccio su cui si trova la grotta della mitica profetessa Sibilla. Tra i numerosi tesori conservati nello scrigno della leggendaria maga, spicca il tartufo nero pregiato dei Monti Sibillini.

Montefortino si trova nella provincia di Fermo (Marche),sorge su di un colle a circe 650 metri s.l.m e fa parte del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e dell’Unione dei Comuni Sibillini.

Storia 

I riferimenti storici fanno risalire i primi insediamenti al periodo dell’Impero di Augusto (29 a.C. – 19 d.C.), quando il territorio di Montefortino viene centuriato ed assegnato ai soldati romani come residenza di fine carriera. Tra il VI e l’VIII secolo fa parte dei territori longobardi ed a questo periodo risale la costruzione della Pieve di Sant’Angelo in Montespino, baluardo dei monaci farfensi nel X e XI secolo. All’inizio dell’XI secolo, invece, risale la costruzione della Chiesa di Santa Maria in Amaro, trasformata nel seicento nel Santuario della Madonna dell’Ambro a seguito del miracolo dell'apparizione della Madonna ad un pastorella muta dalla nascita, che riacquistò la parola. 
La costruzione del borgo fortificato sulla dorsale di un colle sulla riva destra del Tenna risale, invece, al XII secolo. Diventa libero comune nel 1084 con un proprio statuto, modificato nel 1126 . Il periodo comunale vede Montefortino schierato con il castello di Monte Passillo (l’attuale Comunanza), in contrapposizione alle vicine Amandola e Montemonaco, lotte al termine delle quali nel 1265 venne costruita la Chiesa della Madonna della Pace. 
Dopo essere stato possedimento di Fermo, Montefortino passò sotto Camerino nella prima metà del Quattrocento e poi nella Signoria degli Sforza. Nel 1586 venne incorporta nel Presidiato di Montalto dello Stato Pontificio e nel 1860 votò per il passaggio dalla Diocesi di Fermo dello Stato Pontificio al Regno d'Italia. 

 

Luoghi di Interesse 

Del borgo fortificato sono rimaste la Porta di Santa Lucia, la Porta San Biagio (o Portarella) e la Porta di Valle. Queste porte immettono in una serie di vicoli che portano in Piazza Re Umberto I, caratterizzata da un'ampia vista panoramica.  Sono diverse le chiese presenti nel borgo, la Chiesa di S.Maria del Girone, detta di S. Francesco risalente al XV secolo, la Chiesa di San Michele Arcangelo(Pieve) costruita nel decennio1860 -1870, la chiesa di Sant’Agostino del XIV secolo, la chiesa di Santa Maria delle Grazie detta Madonna del Fonte fondata nel 1647, la chiesa di Sant’Andrea  della seconda metà del XVII secolo. Di particolare interesse è anche il Palazzo Leopardi, sede della Pinacoteca civica Fortunato Duranti, del Museo di arte sacra comunale e diocesano, e Museo faunistico dei Sibillini 

Di particolare interesse è la Pieve di Sant'Angelo in Montespino, dedicata a San Michele Arcangelo di origine longobarda, mentre alla seconda metà del Cinquecento risale il Santuario della Madonna dell'Ambro

Nel territorio del comune che racchiude, come si  vede anche dallo stemma, il Monte Priora, il monte Sibilla, Pizzo Berro, Castel Manardo, Pizzo tre Vescovi e i fiumi Tenna, Ambro e Cossudro, si possono ammirare le Gole dell'Infernaccio  sovrastate dal ricostruito Eremo di San Leonardo del  Volubrio

Le Frazioni 

22  sono le  Frazioni appartenenti al comune: Arato, Bussonico, Cerretana, Cese, Colle, Collina, Colmartese, Lontignano, Montatteglia, Montazzolino, Piedivalle, Pippiete, Poggio, Regattola, Ripavecchia, Rocca, Rubbiano, Santa Lucia, Serra, Sossasso, Teglia, Vetice.

 

 

 

LINK AL TERRITORIO


Telefono: 0736 859101
Cellulare: 338 3114857
E-Mail: info@tartufovero.it

Gallery

Guarda tutte